Navigation

Borsa svizzera: giornata negativa, SMI -0,18%

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2010 - 17:57
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Dopo una partenza in deciso ribasso sulla scia della debolezza delle piazze asiatiche, in particolare di Shanghai che ha perso oltre il 5%, la Borsa svizzera ha recuperato terreno con il passare delle ore, per poi perderlo nel tardo pomeriggio, parallelamente all'andamento sfavorevole di Wall Street. L'indice dei titoli guida SMI ha chiuso la seduta a quota 6505,29, in calo dello 0,18%. L'indice allargato SPI è arretrato pure dello 0,18% a 5788,08 punti.
Al centro dell'attenzione oggi figuravano i titoli Richemont (+4,18% a 53,55 franchi) e Julius Baer (+2,57% a 40,25 franchi). Il produttore ginevrino di beni di lusso ha presentato oggi il bilancio intermedio. Richemont ha realizzato vendite e risultati in forte crescita nel primo semestre dell'esercizio 2010/11, chiuso a fine settembre. L'utile netto è stato di 644 milioni di euro, in aumento dell'87%, mentre l'utile operativo è praticamente raddoppiato a 760 milioni di euro. Il fatturato di ottobre, in aumento del 36% rispetto allo stesso mese del 2009 (a tassi di cambio attuali), conferma il buon andamento delle vendite da qualche mese a questa parte. La concorrente Swatch è salita dello 0,23% (a 396,30 franchi).
La banca privata Julius Bär ha registrato un aumento del 14%, a 175 miliardi di franchi, dei fondi in gestione nei primi dieci mesi di quest'anno. La progressione è dovuta anche all'acquisizione della ING Bank (Svizzera). L'UBS ha perso lo 0,47% (a 16,89 franchi), il Credit Suisse è invece al di sopra della parità (+0,17% a 41,65 franchi). Calo per le blue chip assicurative: -0,09% per Zurich Financial (a 231,80 franchi), -0,40% per Swiss Re (a 50 franchi).
Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé è in ribasso dello 0,09% (a 54,90 franchi), Novartis pure dello 0,09% (a 54,70 franchi) e Roche dello 0,42% (a 141,80 franchi).
Nell'indice allargato, prima giornata di quotazione per le azioni di Peach Property Group. Il prezzo di emissione è stato fissato a 32 franchi, ha indicato stamane la società immobiliare zurighese. La forchetta prevista andava da 29 e 37 franchi. In apertura il corso si è attestato a 33 franchi. Il titolo ha chiuso a 33,20 franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.