Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: giornata negativa, SMI scende dello 0,51%

ZURIGO - Giornata altalenante quella odierna per la Borsa svizzera, dove il listino principale SMI ha varcato la linea di demarcazione per una decina di volte prima di chiudere la seduta in territorio negativo, a quota 6'314.75 punti (-0,51%). Stesso andamento per l'indice allargato SPI che ha terminato a 5'457.04 punti (-0,41%). Notevoli le perdite per UBS che oggi ha pubblicato i risultati del 4. trimestre. In gran spolvero invece Swatch Group che, sulla scia del buon inizio del 2010, guadagna quasi il 5%.
Nel pomeriggio sono giunti due dati macroeconomici americani: quello sulla fiducia delle piccole imprese a gennaio, risultata leggermente al di sopra del mese precedente (89,3 contro 88); e quello sulle scorte all'ingrosso delle imprese che, a dicembre, hanno segnato un calo dello 0,8% contro il +0,5% previsto dagli analisti. La Borsa svizzera non sembra averne risentito.
Oggi l'attenzione degli investitori era rivolta al titolo UBS. La grande banca, che ha annunciato stamane un utile nettamente superiore alle attese nel 4. semestre, ha terminato le contrattazioni a 13,40 franchi, in ribasso del 5,37% rispetto alla chiusura di ieri. In particolare, il deflusso dei fondi della clientela (56,2 miliardi di franchi tra ottobre e dicembre) ha deluso gli analisti, che si attendevano al massimo un ritiro di 24 miliardi.
Bene invece gli altri titoli bancari: Credit Suisse ha chiuso con un +1,87% a 44,58 franchi e Julius Baer con un +2,36% a 32,55 franchi.
Il comparto assicurativo ha terminato la seduta in modo contrastato: al di sopra della parità soltanto Swiss Re, che ha guadagnato lo 0,51% a 43,13 franchi, mentre Swiss Life (-0,39% a 127,80 franchi) e Zurich Financial (-0,79% a 238,10 franchi) hanno chiuso in territorio negativo.
Non hanno sostenuto il listino nemmeno i difensivi di peso: Nestlé ha perso lo 0,89% (a 48,98 franchi), Novartis lo 0,70% (a 56,80 franchi) e Roche lo 0,06% (a 176,10 franchi).
Da segnalare la buona giornata di ABB, che ha chiuso le contrattazioni a +0,53% (a 18,94 franchi). Il gruppo elvetico-svedese ha approfittato dell'importante commessa ottenuta negli Emirati Arabi Uniti, a cui saranno fornite sottostazioni per un valore di 104 milioni di dollari. Gli impianti permetteranno di accrescere le capacità di distribuzione della rete elettrica nel nord del paese.
In evidenza, infine, l'azione di Swatch Group (+4,84% a 281,50 franchi). Il numero uno mondiale dell'orologeria ha annunciato stamane un utile in calo dell'8,9% a 763 milioni di franchi nel 2009, una contrazione comunque inferiore rispetto alle stime degli analisti. Per il 2010, Swatch si dice ottimista: l'anno è iniziato con il piede giusto e offre eccellenti prospettive per tutto il gruppo biennese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.