Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata interamente in territorio positivo quella odierna per la Borsa svizzera. Alla fine delle contrattazioni l'indice dei valori guida SMI ha chiuso in crescita dello 0,32% a 8'178,90 punti e quello allargato SPI in progressione dello 0,21% a 8'057,91 punti.

Nel finale di seduta - sulla scia di Wall Street che ha risentito del taglio delle stime dell'FMI sull'andamento dell'economia mondiale e del calo del prezzo del petrolio - l'euforia che regnava sui listini del Vecchio Continente si è un po' affievolita. A spingere i mercati hanno contribuito il balzo della fiducia degli investitori tedeschi (Zew) nonché il crescente interesse per le prossime mosse della Bce in tema di acquisto di titoli di stato.

A Zurigo, i maggiori guadagni sono stati messi a segno dai bancari: Julius Bär ha chiuso con un +2,08% (a 37,31 franchi), Credit Suisse - che oggi ha annunciato che la decisione della BNS di abolire la soglia minima franco/euro non avrà alcun impatto sui fondi propri - ha guadagnato l'1,74% (a 19,31 franchi), mentre UBS è avanzata dello 0,35% (a 14,43 franchi).

Bene anche i titoli assicurativi con Zurich (+0,45% a 291,70 franchi) e Swiss Re (+0,64% a 79,15 franchi).

Contrastati i pesi massimi difensivi, con Nestlé che ha perso lo 0,30% (a 66,90 franchi), Novartis che ha guadagnato lo 0,91% a 88,85 franchi e Roche lo 0,67% (a 255,10 franchi).

Tra i titoli del lusso - che oggi hanno annunciato che potrebbero aumentare i prezzi nella zona euro - Richemont ha terminato in crescita dello 0,14% a 73,30 franchi, mentre Swatch ha perso lo 0,83% a 360,30 franchi.

Fra i titoli più sensibili alla congiuntura, soltanto Adecco ha chiuso in positivo (+1,06% a 61,70 franchi). Male invece Holcim (-1,29% a 61,10 franchi), Geberit (a -0,55% a 306,80 franchi) e ABB -0,35% (a 17,13 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS