Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Boccata di ossigeno oggi per le Borse europee. Alla tendenza non è sfuggita quella svizzera dove il listino principale SMI ha messo a segno un +1,96% portandosi a 7'731,93 punti. L'SPI ha guadagnato l'1,91% a 8.019,35 punti.

Le borse europee hanno reagito bene anche alle dichiarazioni della presidente della Fed, Janet Yellen: vede rischi sulle prospettive economiche, che potrebbero ritardare i piani di rialzo dei tassi di interesse. Gli analisti non sono certi che l'odierna intonazione positiva sia duratura, viste le condizioni quadro immutate: in particolare permangono le preoccupazioni sulla crescita cinese.

Oggi quasi tutti i principali titoli svizzeri erano in attivo. Faceva eccezione la sempre volatile Transocean (-1,63% a 8,73 franchi), ma erano in ripiego anche Swatch (-1,35 % 329,40), SGS (-1,06% a 1'872,00) e Givaudan (-0,33% a 1'792,00 franchi).

La giornata è stata oggi particolarmente favorevole per i titoli bancari duramente penalizzati nei giorni scorsi. In testa è finita UBS (+5,39% a 14,47 franchi) seguita da Julius Baer (4,72 % a 38,64) e CS (+3.31% a 13,44 franchi). Lo stesso dicasi per gli assicurativi. Zurich, che domani annuncia i risultati del 2015, ha chiuso con un +3,06% a 205,50 franchi e Swiss re si è fermata a +2,44% portandosi a 88,20 franchi.

Andamento tonico anche per i pesi massimi difensivi Nestlé (+1,60% a 72,85), preceduta da Novartis (+2,13% a 71,90) e seguita da Roche (+1,53% a 245,50 franchi).

Si sono ripresi anche i titoli più legati alla congiuntura. Primo fra tutto LafargeHolcim (+5,42% a 35,99 franchi), seguita da Adecco (+1,54% a 56,00) e ABB (+0,73 % a 16,65). In forte ripresa Actelion (4,12% a 128,90 franchi), mentre i guadagni sono stati più modesti per Richemont (+0,72% a 62,95), Syngenta (1,52% a 393,30) e Swisscom (+1,37% a 472,40)

Sul mercato allargato c'è da segnale Bucher (+1,06% 200,60) che oggi ha annunciato una riorganizzazione della divisione veicoli per i servizi tecnici comunali e il taglio di 60 posti di lavoro in Svizzera. Bell (-2,85% a 3'481,00) ha reso noto di aver rilevato la società zurighese Eisberg specializzata nella produzione di insalate fresche e piatti di insalata. Belimo (+0,55% a 2360), gruppo zurighese specialista in tecniche di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione ha registrato nel 2015 vendite stabili a 493,3 milioni rispetto all'analogo periodo precedente. In monete locali vi è stata una crescita del 3,6%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS