Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio positivo la Borsa svizzera ha girato nelle cifre rosse. Alle 11:15 circa l'indice guida SMI perdeva lo 0,04% a 7'974.19 punti, mentre quello allargato SPI scendeva dello 0,06% a 7'549.11.

In mattinata la Borsa di Tokyo aveva chiuso in calo, appesantita dal rallentamento della crescita giapponese nel secondo trimestre. L'indice Nikkei 225 aveva terminato le contrattazioni a 13.519,43 punti (-0,70%).

La perdita del mercato elvetico viene frenata dall'andamento del peso massimo Roche, che dopo aver segnato guadagni superiori al 2%, si trova ora a +1,44%. Secondo gli operatori, il motivo è la notizia pubblicata da "NZZ am Sonntag", secondo cui l'azienda farmaceutica non sarebbe interessata all'acquisizione dell'americana Alexion. I titoli dei concorrenti Actelion e Novartis sono in territorio negativo, e perdono entrambi lo 0,15%.

Fra i titoli più positivi si trovano invece Swisscom, in crescita dello 0,75%, e UBS, in salita dello 0,32%. Piuttosto pesanti le perdite di Credit Suisse (-1,15%), Geberit (-1,58%) e Julius Bär (-1,08%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS