Navigation

Borsa svizzera: listini si invigoriscono

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2019 - 11:55
(Keystone-ATS)

Dopo un avvio debole i listini della Borsa svizzera si sono rafforzati. Alle 11.30 l'indice principale SMI guadagna lo 0,57% a 9'856.16 punti, quello allargato SPI lo 0,50% a 12'004.52 punti.

I mercati restano comunque dominati dai rischi geopolitici e da preoccupazioni congiunturali. Sebbene giovedì siano previsti nuovi negoziati sui dazi tra Usa e Cina nel frattempo i toni si sono inaspriti. Anche la Brexit continua ad impensierire gli investitori. C'è inoltre attesa per il protocollo dell'ultima seduta della Federal Reserve che verrà pubblicato stasera, che potrebbe fornire indicazioni sulla futura politica monetaria negli Stati Uniti.

Tra le blue chip in evidenza Swatch (+1,04%). Danno un sostegno al listino i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,24%), Novartis (+0,79%) e Roche (+0,82%). In calo sono ormai solo Sika (-0,42%), Alcon (-0,30%) e Credit Suisse (-0,13%).

Nel listino allargato GAM (-4,59%) dopo la smentita di possibili colloqui relativi a una cessione del gestore patrimoniale in difficoltà. Bene per contro Obseva (+10,21%), che ha preannunciato nuovi dati clinici relativi a due suoi preparati, e Von Roll (+7,29%) che ha ottenuto una commessa da due cifre milionarie da una casa automobilistica britannica. Da parte sua BKW avanza dello 0,14% in seguito al rilevamento della tedesca LTB Leitungsbau.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.