Tutte le notizie in breve

Mattinata in calo oggi alla Borsa svizzera in seguito a realizzi, ma anche ai timori sulla situazione in America legati al Russiagate. Poco dopo le 11.20, l'indice guida SMI cedeva lo 0,40% a 9'091,08 e quello allargato SPI lo 0,42% a 10'327,72 punti.

Spingono al ribasso in particolare i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,30%), Novartis (-0,44%) e Roche (-0,37%). Anche i bancari sono sotto pressione: UBS cede lo 0,25%, ma fanno peggio CS (-1,24%) e Julius Bär (-0,86%).

Giornata difficile anche per i titoli più legati alla congiuntura ABB (-0,81%), Geberit (-0,61%), LafargeHolcim (-0,18%), Sika (-0,08%) e Adecco (-0,06%). Il calo maggiore è registrato da Swatch (-1,27%), mentre Richemont, l'altro titolo legato ai prodotti di lusso, si ferma a -0,49%. In rosso anche gli assicurativi con Swiss Re (-1,00%) che cede più di Swiss life (-0,70%) e Zurich (-0,21%)

Sul mercato allargato va segnalato il calo di Straumann (-2,81%). Il fondo sovrano di Singapore GIC ha deciso di vendere l'ultima fetta del pacchetto che deteneva dello specialista nella produzione di impianti dentali.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve