Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: mattinata in leggero calo

Partita leggermene in attivo, la Borsa svizzera stamani ha rapidamente invertito la rotta portandosi in territorio negativo. Sui listini permane l'incertezza della situazione in Siria. Verso le 11.15 l'indice guida SMI segnava un calo dello 0,31% a 7'926,02 punti e quello allargato SPI cedeva lo 0,29% a 7'527,79 punti

Sono in calo stamani in particolare i pesi massimi difensivi: Nestlé (-0,57%), Novartis (-0,49 %) e Roche (-0,81%), mentre i titoli finanziari sono contrastati: UBS +0,43%, CS +0,65% e Julius Baer -0,41%. In discesa anche i titoli più legati alla congiuntura: ABB cede lo 0,34%, Adecco lo 0,32% e Holcim lo 0,84%.

Mattinata positiva per Swiss Re che avanza dell'1,88% . Il riassicuratore ha annunciato oggi che prevede prezzi più bassi per la copertura delle catastrofi naturali nel corso del 2013. Zurich Insurance cede invece lo 0,63%.

Sul mercato allargato c'è da segnalare Orell Füssli che cede il 9%. Il gruppo zurighese, attivo nel settore dell'editoria e della produzione di banconote, ha fatto sapere oggi che il settore stampa di sicurezza avrà un importante impatto al ribasso sui conti annuali, pari a circa 8 milioni di franchi.

Mattina positiva in per il titolo Burkhalter che avanza dell'1,31%. La società zurighese attiva nel settore degli impianti elettrici, ha archiviato il primo semestre in crescita: rispetto allo stesso periodo del 2012 il fatturato è aumentato del 6% a 236,6 milioni, l'utile operativo Ebit ha raggiunto gli 11,6 milioni (+13%), mentre il risultato netto si è attestato a 9,1 milioni (+10%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.