Navigation

Borsa svizzera: mattinata in rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2012 - 11:32
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera si è mantenuta per tutta la mattinata in territorio positivo. Verso le 11:20 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,33% a 6177,88 punti. Quello allargato SPI lo 0,34% a 5604,23 punti.

Nel pomeriggio - secondo un portavoce - il premier greco Lucas Papadimos incontrerà i leader dei tre partiti - Giorgos Papandreou del Pasok (socialista), Antonis Samaras di Nea Dimocratia (centro destra) e Giorgos Karatzaferis di Laos (estrema destra) - per approvare o meno l'accordo raggiunto con i rappresentanti della troika che riguarda il nuovo pacchetto di aiuto alla Grecia.

Tra le blue chip, a segnare le maggiori perdite sono: Richemont (-0,93%), Swatch Group (-1,05%) e Syngenta (-1,43%). Gli operatori spiegano il calo del gruppo agrochimico basilese con i realizzi di guadagno. Syngenta ha comunicato di aver conseguito lo scorso anno un utile netto di 1,6 miliardi di dollari (1,46 miliardi di franchi), in crescita del 14% rispetto al 2010. Il fatturato del gruppo agrochimico basilese è pure salito del 14%, a 13,27 miliardi. A tassi di cambio invariati la progressione delle vendite si attesta al 12%.

Tutti in positivo i titoli di peso difensivi, tra i quali spicca Roche con un incremento dell'1,37%. Quanto a Nestlé e Novartis registrano una crescita rispettivamente dello 0,28% e dello 0,29%.

Bene anche i bancari con UBS in progressione dello 0,31%, Julius Bär dello 0,50% e CS Group dell'1,04%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?