Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La mattinata prosegue in rialzo alla borsa svizzera, sebbene abbia perso un po' di vigore rispetto alle prime battute: alle 11.25 l'indice dei valori guida SMI segnava 7168,37 punti (+0,34% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,30% a 6603,30 punti.

Sul fronte interno mancano le notizie di rilievo, mentre nel pomeriggio qualche impulso potrebbe provenire dagli Usa, con i dati relativi all'inflazione e alla bilancia commerciale. A livello aziendale Wells Fargo pubblicherà i suoi risultati annuali: sarà il primo istituto americano a farlo, mentre martedì seguiranno Goldman Sachs e JP Morgan.

Un buon sostegno al listino elvetico viene fornito da Nestlé (+0,66%), che beneficia di una raccomandazione da parte di Merrill Lynch. In positivo sono anche gli altri due pesi massimi difensivi, Novartis (+0,25%) e Roche (+0,42%).

Palesano per contro difficoltà i titoli maggiormente dipendenti dalla congiuntura come ABB (-0,05%) e Holcim (-1,49%), valore già ieri sotto pressione a causa dei realizzi di guadagno. Nel segmento del lusso Swatch (-1,13%) fa peggio di Richemont (+0,53%).

Non hanno un andamento unitario i bancari UBS (+0,32%), Credit Suisse (-0,52%) e Julius Bär (+1,17%), come pure gli assicurativi Swiss Re (+0,65%) e Zurich (-0,28%). I maggiori guadagni sono oggi segnati dalla sempre volatile Transocean (+1,23%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS