Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partita in ribasso la Borsa svizzera ha continuato a oscillare tutta la mattinata in territorio negativo. Sui listini ha pesato in particolare la flessione di Tokyo, dove la borsa ha risentito del calo delle esportazioni per il terzo mese consecutivo e del rafforzamento dello yen. Verso le 11.45 l'indice guida SMI segnava -0,34% a 6'548,13 punti e quello allargato SPI -0,33% a 6'065.63 punti.

Scarsi gli effetti sulla borsa dall'asta dei titoli di Stato spagnoli: Madrid ha collocato oggi 4,8 miliardi di titoli di Stato, superando l'ammontare massimo di 4,5 miliardi previsto per oggi. I tassi sono inoltre in deciso calo.

Scendono in particolare i bancari: UBS -0,83%, CS -1,49% e Julius Baer -0,59%, come pure gli assicurativi: Zurich -0,54% e Swiss Re -0,72%. Contrastati i titoli più legati alla congiuntura: Abb -1,20%, Adecco +0,31% e Holcim -0,39%. In calo anche i titoli legati ai prodotti di lusso: Richemont -1,23% e Swatch -0,70%. Per quanto riguarda i pesi massimi difensivi, Nestlé è invariata, mentre Novartis segna +0,18% e Roche contribuisce al ribasso del listino con il suo -0,62%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS