Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata negativa per la Borsa svizzera: alle 11.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 8935,55 punti, in flessione dello 0,39% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,34% a 9157,13 punti.

Molto discussi sul mercato rimangono i buoni dati pubblicati venerdì negli Usa sul mercato del lavoro. La fiducia nella congiuntura si è fatta più forte, ma nel contempo cresce anche la probabilità che la Federal Reserve operi una stretta monetaria già in dicembre.

Bene orientati sono i titoli maggiormente dipendenti dai cicli economici come ABB (+0,83%), Adecco (+0,97%), Geberit (+1,25%) e LafargeHolcim (+0,78%). Non si arresta per contro il calo di Richemont (-1,71%), che venerdì aveva già perso quasi il 6% dopo aver informato sull'andamento degli affari. Nello stesso segmento del lusso si difende meglio Swatch (+0,05%).

Non presentano un orientamento unitario i bancari UBS (+0,20%) e Credit Suisse (-0,41%). Incidono negativamente sul listino i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,53%), Novartis (-0,67%) e Roche (-0,37%).

Nel mercato allargato l'attenzione è concentrata su Sunrise (+3,20%), che ha pubblicato i trimestrali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS