Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata in rosso oggi per la Borsa svizzera. Alle 11:00 circa l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,56% a 9'070,31 punti, quello allargato SPI lo 0,58% a 10'298,40.

In Asia, la Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in lieve rialzo, sostenuta dalla parziale svalutazione dello yen che dà slancio ai titoli dell'export. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,43% a quota 20'225,09, aggiungendo 71 punti.

Sul mercato elvetico, il gruppo chimico basilese Lonza ha ottenuto tutti i via libera necessari per il rilevamento della società americana Capsugel. Si tratta della più grande acquisizione della sua storia, conclusa per 5,5 miliardi di dollari (circa 5,35 miliardi di franchi al cambio attuale). Il titolo perde lo 0,24%.

Gli unici titoli in positivo sono al momento i bancari UBS (+0,51%) e Credit Suisse (+0,30%). Marcia sul posto Julius Bär. Male invece Nestlé (-1,28%) - che ieri ha guadagnato più del 4% dopo l'acquisizione di oltre l'1% da parte del fondo speculativo americano Third Point -, Givaudan (-1,03%) e Swisscom (-0,83%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS