Navigation

Borsa svizzera: mattinata negativa, SMI -0.16%

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2011 - 12:18
(Keystone-ATS)

Mattinata in ribasso per la Borsa svizzera che, come le altre piazze finanziarie, risente dell'incertezza sui debiti sovrani di Italia, Spagna e Francia. Attorno alle 11.20, il listino dei titoli guida SMI segna una flessione dello 0.16% a punti 5635.36. L'indice allargato SPI perde lo 0.23% a quota 5110.32.

Stando agli analisti, solo la pubblicazione nel pomeriggio dell'indice composito dell'attività economica per il mese di ottobre negli Stati Uniti potrebbe variare l'andamento dei mercati.

Per quanto riguarda le aziende, gli occhi sono oggi puntati sul titolo di UBS (+0,67%), dopo che ieri, in occasione della giornata degli investitori, la banca ha annunciato una nuova strategia e nuovi obiettivi finanziari. L'istituto punterà in particolare sulla gestione patrimoniale e ridimensionerà il settore dell'investment banking.

Fra gli altri bancari, il Credit Suisse perde l'1,98%, mentre Julius Baer arretra dello 0,91%. Per quanto riguarda gli assicurativi, Zurich Financial Services cede lo 0,15%, Swiss Re lo 0,23%.

Reggono bene i pesi massimi Novartis (+0,10%) e Nestlé (+0,19%), mentre è invariato il titolo Roche. Fra i ciclici, perdite marcate per ABB (-0,90%), Adecco (-0,81), mentre guadagna l'1% Holcim.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?