Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio in calo gli indici della Borsa svizzera si mantengono al di sotto della linea di demarcazione. Alle 11.25 circa l'SMI cede lo 0,49% a 6'144.75 punti, l'SPI lo 0,56% a 5'694.03 punti.

Sui listini prevale l'incertezza dopo che ieri dalle minute della Fed non sono emersi indizi di nuove misure per promuovere la crescita americana. "Una grossa delusione", ha affermato un operatore. Nel pomeriggio dati macroeconomici dagli Stati Uniti potrebbero dare un impulso ai listini.

Con tutte le blue chip in flessione ad eccezione di Swiss Re (+0,17%), sono particolarmente sotto pressione i titoli del lusso, con Swatch Group che perde il 2,74% e Richemont il 2,71%. Perdono oltre un punto percentuale anche Adecco (-1,81%), Credit Suisse (-1,27%) e Syngenta (-1,09%). Quanto ai titoli massimi difensivi, Roche scende dello 0,30%, Nestlé dello 0,26% e Novartis dello 0,18%.

Nel mercato allargato Temenos perde il 21,75% dopo aver annunciato ieri sera la dimissione del CEO Guy Dubois per ragioni personali e di attendersi una riduzione del 37% su un anno dei ricavi delle licenze per il secondo trimestre a 24 milioni di dollari. Gli analisti prospettavano mediamente 32 milioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS