Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera ha vissuto una mattinata di segno negativo dopo gli andamenti contrastanti di ieri negli Stati Uniti. Le prime battute sono state in territorio positivo, ma poi la borsa ha rapidamento virato cominciando a scedere: verso le 11.30, l'indice guida SMI segnava un -0,50 a 6'559,48 punti. In calo anche quello allargato SPI che cedeva lo 0,49% a 5665,18 punti.
Tra le Blue chip pochi i tioli in positivo: Actelion (+1,32%), SGS (+0,14%), Swisscom, (+0,38%) Syngenta (+024%) e Synthes (+007%). Le perdite maggiori sono di Swiss Re (-1,83%) e Adecco (-1,62%). Scendono anche altri titoli congiunturali come Holcim (-1,46%) e ABB (-0,81%).
Per quanto riguarda i bancari, UBS cede lo 0,94%, CS lo 0,09% e Julius Baer lo 0,96%. Swiss life e Zurich financial registrano solo deboli variazioni.
A spingere al ribasso la borsa contribuiscono anche Nestlé (-0,35%), Novartis (-0,46%) e Roche (-0,50%).
Sul mercato allargato c'è da segnalare il buon risultato di Bossard (+4,96%). Oggi, il gruppo di Zugo specializzato nelle tecniche d'assemblaggio industriale ha annunciato per il 2009 un fatturato in calo del 30,2% rispetto all'anno precedente, ma negli ultimi mesi la situazione è migliorata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS