Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La speranza di un allentamento delle tensioni in Ucraina e in Medio Oriente sta sostenendo le contrattazioni alla Borsa svizzera. Alle 11.15 l'SMI sta guadagnando lo 0,85% a 8'437.59 punti, l'SPI lo 0,83% a 8'354.88 punti.

Il listino principale viene sorretto in particolare dai pesi massimi difensivi: Nestlé sale dello 0,58%, Roche dello 0,77% e Novartis dell'1,15%. Crescono di oltre un punto percentuale anche Actelion (+1,81%), UBS (+1,39%), i ciclici Adecco (+1,21%), Holcim (+1,13%) e Geberit (+1,10%) così come il segmento del lusso - Richemont +1,16%, Swatch +1,11% -, SGS (+1,14%) e la sempre volatile Transocean (+1,17%).

Nel listino allargato da segnalare che Swisslog sale del 2,68% grazie a un contratto di 55 milioni di franchi in Scandinavia, mentre Logitech, che ha ottenuto un'ulteriore proroga dalla Borsa americana per la pubblicazione dei conti, avanza dello 0,79%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS