Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Esordio in sensibile progressione stamane per i listini alla Borsa svizzera. Verso le 09.15, l'indice SMI dei titoli guida guadagnava l'1,29% a 8439,20 punti. Sul mercato allargato, l'SPI saliva dell'1,26% a 8712,15 punti.

Tutti i titoli del listino principale sono in crescita, con Geberit che avanza di quasi il 3%. Nel 2015, il fatturato netto dello specialista sangallese di tecniche sanitarie è aumentato del 24,2%, a 2,6 miliardi di franchi.

Apertura in rialzo anche a Milano. L'indice Ftse Mib ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,71% a 20.112 punti. Apertura in progressione per la Borsa di Londra: l'indice Ftse 100 saliva dello 0,82% a 5.978 punti. A Francoforte, l'indice Dax 40 avanzava dell'1,33% a 10.118 punti. A Parigi il CAC 40 guadagnava l'1,10% a 4426,76 punti.

La borsa di Tokyo ha chiuso in territorio positivo, per la prima volta dal 2016, sospinta dal rialzo del dollaro. L'indice Nikkei dei 225 principali titoli ha guadagnato il 2,88%, cioè 496,67 punti, e ha chiuso a 17.715, 63.

Nelle sessioni precedenti dall'inizio dell'anno aveva perso oltre 1.800 punti, con sei sedute negative consecutive, un fenomeno che non si ripeteva all'inizio dell'anno dall'istituzione della borsa nel 1949.

Dopo una giornata in altalena Wall Street ha terminaot al rialzo, col Dow Jones in crescita dello 0,72% a 16.517,04 punti e il Nasdaq dell'1,03% a 4.685,92 punti. Bene anche l'indice S&P500, salitodello 0,78% a 1.938,74 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS