Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera continua a galleggiare intorno alla parità: alle 11.00 l'indice dei valori guida SMI segnava 8190,93 punti, in flessione dello 0,04% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,03% a 8875,68 punti.

Il mercato, già inchiodato ieri ai blocchi di partenza, conferma la tendenza alla prudenza. Gli investitori mostrano cautela in attesa di conoscere gli ultimi orientamenti della Federal Reserve e della Banca centrale giapponese.

Per quanto riguarda i singoli titoli, sotto pressione, come nel resto d'Europa, sono i bancari: UBS cede lo 0,83%, Credit Suisse - che soffre ulteriormente per un commento negativo di BNP Paribas - l'1,65% e Julius Bär l'1,36%. In tutta Europa il settore è sul chi vive a quattro giorni dai risultati degli stress-test. Le vendite del comparto finanziario interessano anche gli assicurativi Zurich (-0,39%), Swiss Life (-0,23%) e Swiss Re (-0,06%).

In ordine sparso si presentano i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (+0,39%), Adecco (-1,31%), Geberit (+0,11%) e LafargeHolcim (-1,07%). Il segmento del lusso, con Swatch (-1,21%) e Richemont (-1,22%), si conferma in difficoltà, con JPMmorgan che ha abbassato gli obiettivi di corso.

Offrono una certa resistenza alla tendenza generale i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,19%), Novartis (+0,06%) e Roche (+0,24%).

Nel mercato allargato oggi è arrivata una nuova raffica di risultati aziendali, ancora una volta tendenzialmente superiori alle attese. Hanno informato sull'andamento degli affari Vontobel (+4,09%), Sulzer (+2,85%), Also (+0,41%), Autoneum (+3,50%), Mikron (+3,33%) e AMS (+5,46%). In evidenza Newron (+9,44%), dopo che le autorità sanitarie americane hanno dato il via libera a una nuova presentazione di una richiesta di omologazione per un farmaco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS