Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio in lieve calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2012 - 15:31
(Keystone-ATS)

Pomeriggio in lieve calo per la Borsa svizzera: alle 15.15 circa l'indice guida SMI perdeva lo 0,11% a 6'276.54 punti e l'indice allargato SPI lo 0,07% a 5'756.14.

La piazza elvetica ha rallentato la propria corsa rispetto al mattino. La tendenza è dovuta all'attesa per i nuovi risultati congiunturali provenienti dagli Stati Uniti: nel pomeriggio è infatti prevista la pubblicazione della fiducia dei consumatori e dell'andamento del mercato immobiliare. Inoltre, i futures di Wall Street segnano un andamento leggermente negativo per l'apertura dei mercati.

In mattinata l'indicatore dei consumi UBS aveva annunciato un lieve calo, che è comunque considerato momentaneo. Gli esperti del gruppo bancario prevedono infatti un'accelerazione dei consumi rispetto all'anno scorso. Secondo la Segreteria di Stato dell'economia (Seco), nel 2011 la domanda di consumo dei privati è costantemente aumentata, dando un importante contributo nell'evitare uno scivolamento nella recessione nel quarto trimestre.

Al momento i titoli più brillanti risultano due bancari, Credit Suisse (+1,40%) e UBS (+1,15%), e Swatch Group (+0,99%), mentre più in difficoltà sono Holcim (-2,37%), Givaudan (-0,98%) e Novartis (-0,58%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?