Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continua a navigare in territorio negativo anche nel pomeriggio la Borsa svizzera. Secondo gli operatori a pesare è in particolare l'escalation della situazione in Libia. Verso le 15:30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,93% a 6621,90 punti; quello allargato SPI lo 0,96% a 5933,72 punti.

Nel pomeriggio è stato reso noto che i prezzi delle case nelle 20 maggiori città americane sono scesi in dicembre del 2,4% in dicembre rispetto all'anno precedente. L'indice S&P/Case-Shiller è calato del 4,1% nel quarto trimestre rispetto all'anno precedente.

Per quanto riguarda le blue chip: solo Nestlé risulta in positivo (+0,19%). Swatch Group continua a segnare le maggiori perdite (-2,08%), seguito da Richemont (-1,91%), Adecco (-1,88%) e Holcim (-1,70%). Ribassi superiori all'1% sono registrati anche dai bancari: CS Group cede l'1,53%, Ubs l'1,34% e Julius Bär l'1,18%.

I due pesi massimi difensivi Roche e Novartis lasciano sul terreno rispettivamente lo 0,79% e l'1,38%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS