Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera continua a navigare in territorio negativo anche nel pomeriggio: verso le 15.15 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,33% a 8677,79 punti. Quello allargato SPI scendeva dello 0,23% a 8559,06 punti.

Tra le blue chip, in calo i bancari con UBS in flessione dell'1,59%, CS Group dell'1,66% e Julius Bär del 3,33%. Contrastati appaiono i titoli assicurativi: Zurich guadagna lo 0,71%, mentre Swiss Re cede lo 0,06%.

Per quanto riguarda i pesi massimi difensivi, l'unico a essere in positivo è Nestlé (+0,36%). Roche e Novartis retrocedono rispettivamente dello 0,34% e dello 0,74%.

Intanto da oltreoceano sono giunti i dati sulle spese personali dei consumatori americani, calate in aprile dello 0,1%. Il dato è inferiore alle attese degli analisti che scommettevano su un aumento dello 0,2%. Le spese delle famiglie rappresentano il 70% dell'economia. E il dato segue la revisione al ribasso del Pil a -1% nel primo trimestre. I redditi sono invece saliti dello 0,3%.

SDA-ATS