Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio in rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2011 - 15:32
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera ha virato in positivo nel pomeriggio: alle 15.25 l'indice dei valori guida SMI segnava 5600,77 Punti (+1,26% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dell'1,38% a 5085,67 punti.

Il mercato svizzero ha reagito come le altre piazze europee - sebbene in modo non così euforico - all'annuncio di un'azione coordinata da parte delle grandi banche centrali (fra cui quella elvetica) per facilitare l'accesso degli istituti di credito alla liquidità. Ma già prima non era passata inosservata la decisione della Cina di allentare di 0,5 punti percentuali i requisiti di riserva delle banche. Il ritrovato ottimismo è sostenuto anche da un indicatore migliore del previsto relativo all'impiego negli Usa, nonché dal dato sulla disoccupazione in Germania, calata più di quanto atteso in novembre.

In precedenza aveva invece inciso il ribasso, operato da Standard & Poor's, del rating di numerose banche, fra cui UBS (+2,90%) e - per quanto riguarda la prospettiva - Credit Suisse (+4,43%). Anche il barometro calcolato dal KOF ha mostrato come la crescita economica svizzera sia in chiaro rallentamento.

Sul fronte interno gli occhi erano però puntati oggi - oltre che sui valori bancari - anche su Transocean (-2,04%), che ha fissato il prezzo d'emissione delle nuove azioni, un'operazione da un miliardo di dollari destinata a rifinanziare parzialmente l'acquisizione del concorrente norvegese Aker Drilling. L'annuncio dell'aumento di capitale aveva già ieri messo sotto pressione il titolo, che aveva perso quasi il 9%.

La nuova pioggia di liquidità decisa dalle banche centrali ha messo le ali ai titoli più legati alla congiuntura quali ABB (+2,86%), Holcim (+2,44%) e Adecco (+4,07%), come pure al segmento del lusso, con Richemont (+4,47%) un passo davanti a Swatch (+2,97%).

Fra i difensivi ancora timida è Novartis (-0,18%), mentre a Nestlé (+0,49%) riesce il rimbalzo e Roche (+2,19%), già in apertura favorita da un articolo odierno di "Finanz und Wirtschaft" sui suoi prodotti in fase di realizzazione, accelera ulteriormente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?