Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche nel pomeriggio la borsa svizzera continua a navigare in territorio negativo. Attorno alle 15.10 l'indice dei titoli guida SMI segnava una flessione dello 0,44% a 8663,01 punti, mentre il listino allargato SPI registrava una perdita dello 0,41% a quota 8558,54.

A pesare sugli indici è in particolare l'indebolimento dell'attività di manifattura e servizi nell'eurozona a giugno. Gli investitori guardano inoltre con attenzione all'evoluzione della crisi in Iraq.

Fra le blue chip, Roche (-1,23%) continua a scontare prese di beneficio che trascinano l'intero listino al ribasso. Per quanto riguarda gli altri due pesi massimi difensivi, resiste Nestlé (+0,29%), mentre arretra Novartis (-0,43%). Male i finanziari, ad eccezione di Julius Bär (+0,46%) e Swiss Re (+0,06%): CS (-0,67%), UBS (-0,41%), Zurich (-0,57%).

SDA-ATS