Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 - 14:58
(Keystone-ATS)

Borsa svizzera in positivo anche nel primo pomeriggio. I guadagni si sono però indeboliti rispetto a mezzogiorno. Il listino principale SMI verso le 14.50 segna 5664,42 punti, in crescita dello 0,22%. L'indice allargato SPI è a quota 5120,47 (+0,19%).

L'annuncio da parte della Germania e della Francia di un pacchetto di misure entro fine mese per la soluzione della crisi del debito e il sostegno alle banche in difficoltà imprime fiducia ai mercati, hanno osservato gli operatori. Le tensioni si dovrebbero allentare anche con il salvataggio statale della banca franco-belga Dexia.

In Svizzera non ci sono notizie aziendali di rilevo oggi. In settimana saranno pubblicati i risultati trimestrali di Givaudan, Roche e Syngenta.

L'UBS, che all'inizio di seduta aveva approfittato delle notizie sul fronte europeo, è ora in calo dello 0,85%. Il Credit Suisse avanza dello 0,88%, la Julius Bär dello 0,99%. Positive le due blue chip assicurative, con Swiss Re in crescita dello 0,95% e Zurich Financial dello 0,36%.

Fra i titoli più sensibili ai cicli congiunturali ABB sale dell'1,71%, Adecco del 2,45%, mentre Holcim ha invertito tendenza e sta perdendo lo 0,58%. I titoli del lusso danno un sostegno al listino, con Richemont in aumento dello 0,84% e Swatch Group dell'1,21%.

Contrastati i titoli difensivi di peso. Nestlé registra una flessione dello 0,10%, Novartis cresce dello 0,48% e Roche scende dello 0,47%. Su Nestlé oggi sono state diffuse valutazioni divergenti da parte della Deutsche Bank e di UBS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?