Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: positiva anche nel pomeriggio

La Borsa svizzera rimane in territorio positivo anche nel pomeriggio. Alle 15:05 circa, l'indice dei titoli guida SMI guadagnava lo 0,14% a 9'005,95 punti, e quello allargato SPI lo 0,15% a 9'246,84.

I dati positivi vengono realizzati nonostante una stagnazione del PIL reale nel primo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti. Su un anno il PIL ha fatto segnare un aumento dello 0,8%. Secondo gli economisti di BAKBASEL la solidità delle esportazioni è stupefacente, mentre secondo gli analisti di IG Banca (Svizzera) la situazione è peggiore del previsto.

In Svizzera la fiducia dei responsabili degli acquisti è inoltre calata in novembre. Lo dimostra l'indice PMI (Purchasing Manager's Index), in discesa di 0,9 punti rispetto al mese precedente. L'indice si attesta così a 49,7 punti, sotto la soglia di crescita dei 50 punti.

A pesare sono probabilmente dati di livello europeo. Le borse del Vecchio continente sono in fibrillazione in attesa degli annunci della Bce. Mario Draghi dovrebbe infatti comunicare un ampliamento del Quantitative easing. Una delle opzioni sul tavolo è quella di tagliare ancora il tasso sui depositi.

Sul mercato elvetico gli occhi sono puntati sul titolo di Zurich Insurance (-0,63%). La società ha infatti annunciato oggi che il direttore generale Martin Senn lascerà il gruppo a fine anno dopo sei anni trascorsi in qualità di Ceo. Ad interim è stato designato il presidente del consiglio di amministrazione Tom de Swaan.

Fra i titoli più positivi al momento risultano Swatch (+1,11%), Richemont (+1,23%) e Julius Bär (+1,04%). Male invece Actelion (-2,70%) e Transocean (-2,36%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.