Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo un avvio incerto, la Borsa svizzera si è oreintata la rialzo in particolare sul mezzogiorno. In seguito i guadagni si sono assottigliati. Alle 15.10 il listino principale SMI era a quota 6210,48, in aumento dello 0,40%. L'indice completo SPI saliva dello 0,39% a 5494,72 punti.
Fra i titoli difensivi di peso, Nestlé è in crescita dello 0,38%, Novartis non registra variazioni e Roche è in flessione dello 0,50%. Quest'ultima stamane ha annunciato l'acquisto della società californiana BioImagene per 100 milioni di dollari. La transazione permetterà al gruppo farmaceutico basilese di rafforzare la sua posizione di leader mondiale nella diagnostica istologica del cancro e la ricerca in tale ambito, indica Roche in una nota.
Fra i valori finanziari, robuste performance per le banche: UBS sale dell'1,82%, il Credit Suisse dell'1,34% e Julius Bär dell'1,11%. Swiss Re segna il passo, mentre Zurich Financial avanza dello 0,44%.
Migliorano rispetto a stamane i ciclici ABB (+0,41%) e Holcim (-0,24%). UBS e Citigroup hanno abbassato il giudizio sul titolo del gigante del cemento, dopo la presentazione di dati semestrali ritenuti deludenti, hanno indicato gli operatori. Sulla scia delle notizie favorevoli sull'export di orologi continua la fase positiva per Swatch Group (+0,93%%) e Richemont (+0,89%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS