Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primi scambi in rialzo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8316,62 punti (+0,47% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,50% a 8218,93 punti.

Il mercato è favorevolmente influenzato dall'andamento delle borse asiatiche (a Tokyo il Nikkei ha chiuso in progressione del 2,38% a 15'130,52 punti) e di Wall Street, che venerdì ha fortemente recuperato terreno dopo la fine delle contrattazioni sul Vecchio Continente, chiudendo la settimana in positivo.

Diversi operatori fanno presente come dopo la marcata correzione delle ultime due settimane a molti investitori si offre ora la possibilità di tornare al momento giusto sul mercato. Rimane comunque ancora da vedere se si è di fronte solo a un rimbalzo momentaneo o se, invece, la tendenza al risollevarsi dei corsi abbia una natura più fondamentale. Le incertezze geopolitiche - Ucraina in primis - fanno in tutti i casi pensare che il nervosismo rimarrà alto.

L'avvio di seduta è stato positivo anche per le altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +1,08% a 9106,67 punti), Londra (Ftse 100 +0,57% a 6604,71 punti), Parigi (Cac 40 +0,84% a 4182,75 punti) e Milano (Ftse Mib +1,17% a 19'418 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS