Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primi scambi in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.35 l'indice dei valori guida SMI segnava 8014,07 punti (-0,79% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,72% a 7591,69 punti.

L'atmosfera generale è influenzata dai realizzi di guadagno che hanno affossato Tokyo (Nikkei -2,12% a 13'752,94 punti) e dalla debolezza della chiusura di Wall Street (Dow Jones -0,73% a 15'337,66 punti, Nasdaq -0,41% a 3669,27 punti), sulla scia dei timori di una stretta monetaria da parte della Federal Reserve.

Sul fronte macroeconomico la mattinata appare tranquilla, mentre nel pomeriggio verranno diffusi negli Usa tutta una serie di dati congiunturali. In Svizzera intanto l'attenzione è concentrata su Zurich (-3,69%), che ha presentato dati semestrali inferiori alle attese degli analisti, e su Holcim (-0,07%), che pure ha pubblicato il bilancio di metà anno.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,33% a 8418,94 punti), Parigi (Cac 40 -0,10% a 4110,16 punti) e Londra (Ftse-100 -0,07% a 6584,04 punti). Milano è chiusa per festività.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS