Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8694,54 punti, in flessione dell'1,00% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva l'1,04% a 8866,08 punti.

Se a livello globale il tema dominante continua ad essere l'azione - o la non azione - della Federal Reserve, sul fronte interno i corsi sono determinati spesso da particolarità settoriali. Swatch (-0,53%) e Richemont (+0,13%) sono sorvegliate speciali alla luce degli ultimi dati sull'export orologiero, sceso in agosto ma in modo meno marcato che in luglio.

I titoli farmaceutici Novartis (-1,91%), Roche (-1,59%) e Actelion (-1,56%) sono da parte loro sotto pressione dopo che negli Usa si sono levate voci importanti a favore di una diminuzione del prezzo dei medicinali. Nel mercato allargato gli occhi sono puntati su Sunrise (+0,27%), che ha annunciato un taglio occupazionale.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,02% a 9946,28 punti), Parigi (Cac 40 -0,06% a 4582,92 punti), Londra (Ftse-100 invariato a 6108,87 punti) e Milano (Ftse Mib -0,27% a 21'695 punti).

Intanto Wall Street ha chiuso ieri in positivo (Dow Jones +0,77% a 16'510,19 punti, Nasdaq +0,04% a 4828,96 punti). Tokyo è invece chiusa per festività.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS