Navigation

Borsa svizzera: primi scambi in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2019 - 09:12
(Keystone-ATS)

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'499,76 punti, in flessione dello 0,28% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,32% a 12'674,09 punti.

Gli investitori si muovono con cautela, in attesa di conoscere le mosse della Cina dopo che il presidente americano Donald Trump ha promulgato una legge che sostiene le manifestazioni pro-democrazia ad Hong Kong. Le borse asiatiche hanno così terminato in modo negativo, a partire da Tokyo (Nikkei -0,49% a 23'293,91 punti). Wall Street era invece chiusa per la festività del Thanksgiving.

Sul fronte interno le variazioni dei singoli titoli sono solo frazionali: il titolo meno ispirato è LafargeHolcim (-0,88%), mentre i pesi massimi difensivi stanno offrendo una certa resistenza alla tendenza generale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.