Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Zurigo - La Borsa svizzera, che in mattinata era scesa sotto la linea di demarcazione per poi invertire la rotta e risalire la china, continua a muoversi in territorio positivo. I mercati attendono l'avvio di Wall Street per sapere come reagirà la piazza statunitense dopo il vertice dei G20 di Toronto. Poco prima delle 14:40, l'indice guida SMI guadagnava lo 0,37% a 6298,67 punti mentre quello allargato SPI segnava +0,39% a 5550,67 punti.
Oggi saranno diffusi i dati Usa su spesa personale e redditi, ma a condizionare la settimana è l'attesa per la statistica sulla disoccupazione americana a giugno in programma venerdì prossimo: stando alle previsioni, l'economia USA potrebbe aver perso posti di lavoro per la prima volta da dicembre.
Pesano negativamente sul listino in particolare UBS (-0,89%) e Transocean: in mattinata guadagnava oltre il 2% e nel primo pomeriggio scendeva dello 0,27%. In calo anche Julius Baer (-1,04%) mentre CS avanza dell'1,28%. Nesté spinge al rialzo (+0,57%), come pure Swatch (+2,08), Richemont (+1,08%) e ABB (+0,65%).

SDA-ATS