Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: rimane orientata al rialzo

La borsa svizzera rimane saldamente orientata al rialzo: alle 15.25 l'indice dei valori guida SMI segnava 6388,40 punti (+0,52% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,44% a 5814,20 punti.

L'attenzione è puntata su Sonova (-8,90% con elevati volumi di scambio), dopo l'annuncio della partenza del numero uno operativo Valentin Chapero e del responsabile delle finanze Oliver Walker, nonché della rinuncia di Andy Rihs alla carica di presidente del consiglio di amministrazione: tutti confrontati con le accuse di operazioni insider.

Per quanto riguarda le blue chip mancano notizie di rilievo. In evidenza ieri, Credit Suisse (-0,46%) è oggi fra i pochi titoli in negativo, e viene così superata da UBS (+0,48%) e Julius Bär (+0,75%). Fra gli assicurativi si muove con il resto del listino Swiss Re (+0,49%), mentre nel pomeriggio ha frenato Zurich (-0,23%).

Tonici appaiono alcuni valori legati alla congiuntura come ABB (+1,15%) e Adecco (+1,16%), come pure, nel segmento del lusso, Richemont (+1,73%) e Swatch (+1,60%): in un'intervista la presidente del gruppo di Bienne Nayla Hayek ha annunciato la volontà di crescere anche attraverso acquisizioni.

Guadagni ancora maggiori sono segnati dalla sempre volatile Transocean (+2,05%) sulla scia di voci che vogliono i paesi arabi espandere l'estrazione di petrolio offshore. Novartis (-0,10%) ha virato al ribasso, mentre rimangono saldamente positivi gli altri due principali valori difensivi, Roche (+1,07%) e Nestlé (+0,76%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.