Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La seduta prosegue al rialzo per la borsa svizzera, in controtendenza rispetto alle altre piazze europee: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8357,16 punti, in progressione dello 0,73% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,70% a 8230,68 punti.

Il mercato sta prendendo atto con favore del recupero del corso dell'euro, che ha superato oggi 1,03 franchi. "Se salirà intorno a 1,05 il movimento al rialzo si rafforzerà", ha spiegato un operatore alla Reuters. Nuovi impulsi potrebbero arrivare nel pomeriggio con la pubblicazione di diversi dati di imprese americane.

Per quanto riguarda i singoli titoli al centro dell'attenzione figura Novartis (+1,09%), che ha reso noto un bilancio in linea con le attese, ma con accenti interessanti riguardo alle previsioni future. Bene orientati sono anche gli altri due pesi massimi difensivi, Nestlé (+0,94%) e Roche (+0,35%), come pure titoli particolarmente sensibili alla congiuntura quali ABB (+0,34%) e Holcim (+0,63%). Vendite sono per contro segnalate sui bancari UBS (-0,26%) e Credit Suisse (-1,18%).

Nel mercato allargato una raffica di comunicazioni aziendali ha interessato fra l'altro Tornos (+8,21%) e Huber+Suhner (-5,92%). Come previsto la borsa si appresta ad accogliere una nuova matricola, Sunrise: la prima quotazione è in programma il 6 febbraio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS