Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: rimane orientata al ribasso

La borsa svizzera rimane negativa anche nel pomeriggio, complice la pessima giornata per i valori bancari: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 7914,78 punti, giù dello 0,49% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,36% a 8389,70 punti.

Gli occhi di tutti i mercati sono puntati sulla Federal Reserve: non è atteso un rialzo dei tassi, ma la seduta odierna potrebbe fornire indicazioni sulla tempistica delle prossime mosse. Gli investitori tendono quindi a muoversi con estrema cautela.

Sul fronte interno spiccano le forti flessioni dei bancari Credit Suisse (-4,93%) - che è arrivata a lasciare sul terreno oltre il 7% - e UBS (-4,71%). In una giornata per gli investitori il CEO di UBS Sergio Ermotti ha parlato delle difficoltà riscontrate nel primo semestre, mentre il CFO di Credit Suisse David Mathers ha disdetto a breve termine la sua partecipazione, cosa che ha alimentato voci riguardo a possibili notizie negative relative all'istituto.

Meno problemi ha per contro il terzo valore bancario, Julius Bär (-0,56%), mentre nel comparto assicurativo Swiss Re (+1,28%) è più tonica di Zurich (-0,09%).

In ordine sparso si presentano i titoli maggiormente dipendenti dalla congiuntura come Adecco (-0,56%), Geberit (-0,14%), ABB (+1,71%) - che approfitta di un cambiamento di raccomandazione di Liberum - e LafargeHolcim (-1,76%), che domani presenterà i risultati 2015, ultima società SMI a farlo. Poco rallegrante è il comportamento del segmento del lusso, con Swatch (-1,12%) in linea con Richemont (-0,93%).

SGS (-1,30%) è da oggi scambiata senza la cedola per il dividendo. Transocean (+6,61%) beneficia della ripresa del prezzo del petrolio. Fra i pesi massimi difensivi cerca di trainare il listino Nestlé (+0,35%), mentre si defilano Novartis (-0,62%) e Roche (-0,45%).

Nel mercato crollano Aryzta (-11,83%), dopo l'annuncio della vendita da parte del CEO Owen Killian di un importante pacchetto di azioni, e Von Roll (-10,59%), che ha presentato risultati deludenti. Hanno informato sull'andamento degli affari anche Dufry (+0,62%), BVZ Holding (invariata) e BFW Liegenschaften (-0,14%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.