Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera rimane incollata alla parità: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 9432,40 punti, in progressione dello 0,04% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,03% a 9461,77 punti.

Gli operatori descrivono la seduta come tranquilla e senza un indirizzo preciso, in attesa della pubblicazione negli Usa di importanti dati congiunturali e di alcuni risultati aziendali, in particolare quelli concernenti Citigroup, Goldman Sachs e American Express.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Holcim (+2,01%), dopo il nuovo orientamento espresso dal grande azionista Eurocement, finora critico nei confronti della fusione con Holcim. In ordine sparso si presentano altri titoli fortemente dipendenti dalla congiuntura come ABB (+0,05), Adecco (-1,04%) e Geberit (-0,22%).

Acquisti sono segnalati su Nestlé (+0,59%), alla vigilia della presentazioni dei conti trimestrali: vi è chi specula su cifre superiori alle attese. Positiva è anche Roche (+0,33%), mentre arretra il terzo peso massimo difensivo, Novartis (-0,60%).

Non si mostrano univoci nemmeno i bancari UBS (-0,52%) e Credit Suisse (+0,15%), mentre maggiore unanimità di vedute è riscontrabile nel comparto assicurativo, con Swiss Re (-0,41%) in linea con Zurich (-0,39%).

Nel mercato allargato ha convinto poco il dato degli ordinativi di Sulzer (-1,04%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS