Tutte le notizie in breve

Dopo un avvio timido la borsa svizzera con il trascorrere delle ore sta salendo di tono: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 9076,00 punti, in progressione dello 0,40% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,52% a 10'302,91 punti.

Archiviate le elezioni presidenziali francesi e preso atto di alcuni dati congiunturali migliori delle stime provenienti da Germania e Francia il mercato è alla ricerca di spunti in grado di stimolare ulteriormente i corsi. Ma oggi negli Usa non è prevista la pubblicazione di dati macro e gli investitori tendono quindi a rimanere a bordo campo. Lo sguardo si sposta peraltro già ai prossimi appuntamenti con le urne, in giugno per le elezioni parlamentari in Francia e in autunno per quelle in Germania.

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su Adecco (+0,93%), che ha pubblicato risultati trimestrali superiori alle attese degli analisti. Bene orientati sono pure anche altri valori particolarmente sensibili ai cicli economici come ABB (+1,14%), Geberit (+0,24%) e LafargeHolcim (+3,01%). Nel segmento del lusso Swatch (+0,57%) va a braccetto con Richemont (+0,53%).

Fra i bancari Credit Suisse (-2,91%), da oggi scambiata senza dividendo, arranca dietro a UBS (+0,65%) e Julius Bär (+0,86%). Tutti con il segno più sono gli assicurativi Zurich (+0,65%), Swiss Life (+0,18%) e Swiss Re (+1,17%).

Non presentano unanimità di vedute i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,19%), Novartis (+0,90%) e Roche (+0,37%).

Nel mercato allargato si segnala Addex (+4,22%), che ha presentato studi pre-clinici riguardanti un suo preparato.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve