Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche nel pomeriggio continua in chiara crescita la seduta della Borsa svizzera, complice la speranza di un allentamento delle tensioni nella crisi ucraina. I volumi si mantengono comunque modesti, con gli investitori che temono che la situazione possa nuovamente peggiorare in ogni momento. Alle 15.15 l'SMI sale dello 0,81% a 8'434.51 punti, l'SPI pure dello 0,81% a 8'353.33 punti.

Tra le blue chip, tutti i titoli sono in rialzo ad eccezione di Swisscom (-0,29%). Nella maggioranza dei casi, tuttavia, il valore delle azioni si è ridotto rispetto alla tarda mattinata. Si sono migliorati soltanto Actelion (+2,09%), Transocean (+1,31%), Novartis (+1,22%), Holcim (+1,20%), Roche (+1%), SGS (+0,84%) e Swiss Re (+0,69%). Continuano a guadagnare oltre un punto percentuale anche Adecco (+1,06%) e UBS (+1,08%).

Nel listino allargato da segnalare che Swisslog sale del 3,57% grazie a un contratto di 55 milioni di franchi in Scandinavia, mentre Logitech, che ha ottenuto un'ulteriore proroga dalla Borsa americana per la pubblicazione dei conti, scende dello 0,79%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS