Navigation

Borsa svizzera: sempre in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 giugno 2011 - 15:54
(Keystone-ATS)

Anche nel primo pomeriggio, la Borsa svizzera continua a oscillare in territorio moderatamente positivo. Tra gli investitori prevale la prudenza nell'attesa di conoscere l'esito del voto del parlamento greco che domani dovrà pronunciarsi sul programma di austerità. Verso le 15:40 l'indice guida SMI segna +0,50 a 6'020,64 punti. Anche quello allargato SPI indica +0,50% a 5'529,27 punti.

Oggi sono in ripresa i bancari, con UBS che guadagna il 2,2% e CS l'1,83%, mentre Julius Baer cede lo 0,15%. Bene anche Novartis (+0,36%). Stamani il gigante basilese ha annunciato che centralizza diverse attività a Rotkreuz nel cantone di Zugo. La misura riguarda circa 400 posti di lavori. Fra le unità chiuse figura quella bernese. Il provvedimento non tocca invece Basilea.

In salita anche i titoli legati ai prodotti di lusso, con Richemont che avanza del 2,12% e Swatch dell'1,77%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?