Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera rimane orientata al ribasso e con il passare delle ore ha tendenza ad accentuare le perdite: alle 15.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 8615,67 punti (-0,72% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,64% a 8523,53 punti.

Dopo il marcato aumento dei corsi della settimana scorsa sembra essere subentrata una fase di pausa, caratterizzata da volumi di contrattazioni limitati e da una certa tendenza ai realizzi di guadagno. Il clima generale è attendista, con gli occhi puntati sull'inizio della stagione dei risultati semestrali, che partirà domani negli Usa con il gigante dell'alluminio Alcoa. In Europa sta avendo un certo impatto il calo a sorpresa della produzione industriale tedesca in maggio.

Sul fronte interno la notizia borsistica del giorno concerne il mercato allargato: Helvetia (-0,18%) offre 80 franchi per azione di Nationale (+24,72% a 79,20 franchi), con l'obiettivo di creare un'unica entità che sarà il numero tre del settore in Svizzera. L'onda lunga dei movimenti del comparto si fa sentire anche su Bâloise (+2,08%), che detiene il 10% di Nationale.

Fra le blue chip sorvegliata speciale è Holcim (-0,86%), dopo che in mattinata è stata pubblicato l'elenco delle attività che verranno cedute nell'ambito della fusione con Lafarge. Deboli sono anche altri titoli particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (-0,63%), Adecco (-1,02%) e Geberit (-0,98%), come pure, nel settore del lusso, Swatch (-1,50%) e Richemont (-1,45%).

Perdono terreno i bancari UBS (-1,32%), Credit Suisse (-1,34%) e Julius Bär (-1,34%). Nel comparto assicurativo è andata ripiegando Swiss Re (-0,95%), che in un promo tempo aveva beneficiato di un cambiamento di obiettivo di corso di Goldman Sachs, e che ora sembra volersi allineare a Zurich (-0,62%). Non aiutano il listino i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,43%), Novartis (-0,49%) - che pure viene giudicata positivamente da un rapporti di Merrill Lynch - e Roche (-0,04%).

Bene orientata è SGS (+0,75%), senza che vi siano notizie particolari al riguardo, mentre poco mosse appaiono Swisscom (invariata) e Transocean (-0,03%). Completano il quadro dell'SMI Actelion (-0,35%) e Syngenta (-0,18%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS