Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera conferma la tendenza al ribasso mostrata già in mattinata: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 7828,24 punti, in flessione dell'1,11% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,95% a 8312,78 punti.

Sul fronte interno gli occhi rimangono puntati su LafargeHolcim (-0,58%), che ha pubblicato i risultati 2015. In rosso si muovono anche altri valori particolarmente sensibili alla congiuntura come Adecco (-0,72%) e Geberit (-1,08%), mentre sfugge alla tendenza generale ABB (+0,65%).

Già sotto pressione ieri, Credit Suisse (-1,33%) non sembra riuscire a trovare il rimbalzo, che riesce per contro a UBS (+0,32%). Pesano negativamente sul listino i difensivi Nestlé (-0,84%), Novartis (-1,95%) e Roche (-2,00%).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari BKW (-0,65%), MCH Group (-0,48%), e Looser (+1,96%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS