Navigation

Borsa svizzera: si rafforza dopo asta titoli Spagna e Italia

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2012 - 11:43
(Keystone-ATS)

Dopo un cedimento a metà mattinata, la Borsa svizzera si è rafforzata in seguito al successo dell'asta di titoli statali spagnoli e italiani. Alle 11.20 circa il listino principale SMI segna 6034,97 punti, in aumento dello 0,45%. L'indice allargato SPI è a quota 5441,36 (+0,53%).

A Zurigo tra le blue chip sono in flessione unicamente Synthes (-0,32%), Nestlé (-0,09%) e Novartis (pure -0,09%), mentre Roche non registra variazioni. Actelion, penalizzata due giorni fa da un avvertimento sugli utili, è in ripresa anche oggi e avanza del 2,22%.

Quanto ai bancari, UBS registra una crescita del 2,61%, il Credit suisse dell'1,63% e la Julius Bär dell'1,02%. Fra gli assicurativi, Swiss Re cresce dell'1,37%, Zurich Financial dell'1,28%.

Anche i titoli del lusso sono in chiara progressione: +1,60% per Swatch Group e +1,30% per Richemont. Tra i titoli più sensibili alle oscillazioni della congiuntura, ABB sale dello 0,79%, Adecco dell'1,54% e Holcim dell'1,28%.

Nell'indice allargato Petroplus registra un balzo del 28,33%. Ieri sera il gruppo che gestisce raffinerie di petrolio, in difficoltà finanziarie, ha annunciato un accordo provvisorio con i creditori.

Geberit sale dell'1,13% e Sulzer del 5,61%. Entrambi i gruppi hanno soddisfatto le attese dei mercati, hanno commentato i broker. Sulzer ha annunciato per il 2011 nuove ordinazioni in progressione su basi omogenee del 13,7% a 3,57 miliardi di franchi. L'impatto negativo dei cambi ammonta a 447 milioni di franchi.

Le vendite del gruppo sangallese attivo nelle tecniche sanitarie sono diminuite dell'1,1% a 2,12 miliardi di franchi lo scorso anno. In valute locali risulta invece una crescita del 9,5%. Gli effetti dei cambi hanno pesato sul giro d'affari per 230 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?