Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Seduta altalenante oggi per la Borsa svizzera: dopo aver iniziato la giornata in negativo, l'indice principale SMI è rapidamente tornato al di sopra della linea di demarcazione dove è rimasto fin verso le 16.00. In seguito alle pubblicazioni di alcuni dati macroeconomici in provenienza dagli Stati uniti - indice di fiducia dei consumatori e valore del Pil nel quarto trimestre - lo SMI ha interamente azzerato i guadagni ed è tornato in negativo. Al gong finale segnava una perdita dello 0.52% a quota 6'528.13. Da parte sua, l'indice completo SPI ha terminato le contrattazioni con un calo dello 0.49% a 5'854.77 punti.

In una giornata finora estremamente povera di notizie provenienti da società quotate allo SMI, sono da segnalare il calo di ABB (-1.27% a 22.58 franchi), CS Group (-0.67% a 42.92 franchi), Holcim (-0.67% 66.65 franchi), Julius Bär (-0.72% a 42.69 franchi), Nestlé (-0.10% a 51.35 franchi), Novartis (-0.66% a 52.80 franchi) Roche (-0.69% a 144.10 franchi), Swatch (-1.13% a 385.60 franchi) Swiss Re (-0.64% a 54.15 franchi) e Syngenta (-0.92% a 301.10 franchi). Sono invece in controtendenza Adecco (+0.49% a 62.- franchi), Lonza (+2.10% a 72.80 franchi), UBS (+0.06% a 17.27 franchi) e ZFS (+0.31% a 259.60 franchi).

Sul mercato allargato Actelion ha guadagnato lo 0.48 % a 52.20 franchi. L'annuncio odierno del gruppo farmaceutico basilese di aver interrotto lo sviluppo del sonnifero Almorexant non ha dunque avuto ripercussioni. Actelion ha invece beneficiato dell'aumento della quota detenuta nel suo capitale dalla Elliott Advisors (passato dal 3,11% al 5,12%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS