Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera stenta oggi a trovare un orientamento preciso: dopo un avvio al ribasso ha virato in positivo, per poi tornare a scendere. Alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 8839,01 punti, in flessione dello 0,51% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI perdeva lo 0,50% a 9063,30 punti. I mercati rimango indecisi fra i timori circa l'andamento della congiuntura mondiale e la speranza di ulteriori interventi di stimolo in Europa e in Asia.

A livello di singoli titoli stanno avanzando solo Julius Bär (+0,17%) e Roche (+0,11%). Particolarmente sotto pressione appare LafargeHolcim (-1,92%).

Altri titoli a forte capitalizzazione in perdita sono Nestlé (-0,27%), Novartis (-0,57%), UBS (-1,07%), Credit Suisse (-0,75%) e ABB (-0,69%).

Nel mercato allargato hanno informato sull'andamento degli affari Swiss Life (-1,78%), Gategroup (+4,67%) e Schmolz+Bickenbach (-5,00%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS