Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera si muove attorno alla linea di demarcazione nel primo pomeriggio. Alle 15.00 circa l'indice SMI dei titoli guida segna 6534,93 punti, in aumento dello 0,07%. Il listino complessivo SPI è a quota 5921,54 (+0,08%).

Sul mercato continuano a pesare le tensioni in Libia e la corsa del prezzo del greggio risalito ai massimi da settembre 2008. Si è aggiunto il ritorno dei timori su Eurolandia, dopo l'abbassamento del rating della Grecia da parte dell'agenzia Moody's.

Fra i valori guida spicca la performance di Richemont, che sta salendo del 2,90%. Secondo gli operatori, il gruppo ginevrino del lusso beneficia dell'annuncio del rilevamento dell'italiana Bulgari da parte della concorrente francese LVMH. "Ciò dà adito a fantasie", ha osservato un broker. In netto rialzo anche Swatch Group (+2,03%).

I titoli difensivi di peso presentano un andamento contrastato, con Nestlé in lieve crescita (+0,19%), mentre Novartis (-0,85%) e Roche (-0,52%) sono in flessione.

Quanto ai titoli bancari, UBS è in aumento dell'1%, Credit Suisse scende invece dello 0,15% e Julius Bär guadagna l'1,24%. Fra gli assicurativi, Swiss Re sale dello 0,36%, mentre Zurich Financial registra un calo marginale (-0,04%).

Nell'indice allargato Kuoni è in ribasso dell'1,2%. L'agenzia di viaggi ha annunciato oggi l'acquisto del tour operator online inglese Gullivers Travel Associates per 720 milioni di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS