Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: virata in negativo

ZURIGO - Dopo aver aperto al rialzo la Borsa svizzera ha virato in negativo poco prima di mezzogiorno: alle 15.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 6678,31 punti (-0,14% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,10% a 5741,81 punti.
Dopo i dati poco confortanti arrivati dalla Germania, con l'indice Ifo della fiducia delle imprese calato a sorpresa in febbraio, i futures sull'apertura di Wall Street si presentano al ribasso. Complice la scarsità di notizie i volumi di contrattazione sono ridotti, in particolare sul fronte interno.
Deboli appaiono i bancari UBS (-1,08%) e Credit Suisse (-0,85%) - influenzati dalla perdita trimestrale di 1,86 miliardi di euro comunicata dalla tedesca Commerzbank - come pure gli assicurativi Swiss Re (-1,01%), Swiss Life (-0,80%) e Zurich (-0,04%).
Fra i pesi massimi a sostenere il listino è rimasta solo Nestlé (+0,95%), mentre Novartis (-0,17%) è scivolata in territorio negativo sulla scia di Roche (-0,99%), che soffre dopo l'annuncio di risultati negativi di uno studio sul farmaco antitumorale Avastin.
Nel mercato allargato in evidenza Walter Meier (+11,96%), dopo la presentazione dei dati annuali, e Nobel Biocare (+2,53%), che ha reso noto un accordo di cooperazione con la società giapponese Noritake Dental.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.