Navigation

Borsa svizzera: virata in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2011 - 11:38
(Keystone-ATS)

Dopo un avvio con il segno meno stamane alla Borsa svizzera, i listini sono saliti al di sopra della parità. Verso le 11.30 l'indice SMI dei valori guida segna 5738,80 punti, in crescita dello 0,12%. L'indice allargato SPI è a quota 5185,03 (+0,10%%).

In un primo tempo il no del parlamento slovacco all'estensione del fondo salva-Stati europeo e le indicazioni negative date ieri a mercati chiusi dal produttore americano di alluminio Alcoa avevano pesato sull'umore degli investitori, secondo gli operatori. "Non è l'avvio della stagione dei bilanci che speravamo", ha detto uno di loro all'agenzia Reuters. Alcoa ha pronosticato una possibile flessione della domanda soprattutto per quanto riguarda l'Europa.

A Zurigo tra i titoli finanziari, UBS sale dello 0,73%, Credit Suisse dell'1,09% e Julius Bär dello 0,53%. Andamento non uniforme per le blue chip assicurative, con Zurich Financial che guadagna lo 0,77% e Swiss Re che scende dello 0,37%.

Contrastati i pesi massimi difensivi, con Nestlé che cresce dello 0,20%, mentre Novartis perde lo 0,38% e Roche lo 0,94%. Actelion, che ieri grazie al cambiamento di una raccomandazione aveva già guadagnato il 5%, oggi avanza del 3,85%.

Quanto ai titoli più sensibili ai movimenti della congiuntura, ABB avanza dello 0,94%, Adecco dell'1,61% e Holcim dello 0,95%. Swatch Group guadagna lo 0,98% e Richemont lo 0,19%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?