Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera amplia ancora i guadagni: l'indice SMI dei titoli guida verso le 15.30 segna una progressione dello 0,85% a 8'680.73 punti, mentre l'indice complessivo SPI avanza dello 0,78% a quota 8'575.40.

I mercati erano in attesa della decisione del direttivo della Bce, che ha lasciato il tasso d'interesse di riferimento invariato al minimo storico dello 0,15%, e dei dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti a giugno, mese che ha visto la creazione di 288.000 nuovi posti di lavoro, più dei 215.00 previsti. Il tasso di disoccupazione negli Usa è così sceso al 6,1% contro il 6,3% di maggio. Si tratta del dato migliore da sei anni a questa parte.

Tutte le blue chip sono di segno positivo, ad eccezione di Adecco che cede lo 0,61%. Sostengono il listino i pesi massimi Nestlé (+0,58%), Novartis (+0,49%) e Roche che progredisce dell'1,75%.

In forte ascesa i bancari: UBS sale dell'1,62% e Credit Suisse del 2,10%. Zurich Insurance - che oggi ha annunciato la cessione delle attività destinate ai clienti privati in Russia, giudicate poco redditizie - sta guadagnando l'1,59%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS