Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera amplia i guadagni, con l'indice SMI dei titoli guida che nel primo pomeriggio segna 8'274.84 punti, in progresso dello 0,61%, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,54% a quota 7'866.89.

I listini hanno fatto segnare una netta accelerazione dopo l'inatteso taglio dei tassi dallo 0,50 allo 0,25% deciso dalla Banca centrale europea.

In forte progressione Swisscom (+2,31%), che oggi ha annunciato i risultati sui nove mesi e confermato la nomina di Urs Schaeppi alla guida del gruppo. In sensibile crescita anche Swiss Re (+2,50%), i cui risultati trimestrali sono stati giudicati migliori delle attese.

Il balzo in avanti più marcato spetta alla sempre volatile Transocean (+6,56%), mentre tra i pesi massimi Nestlé progredisce dello 0,91%.

Novartis recupera terreno e si riporta sui valori di ieri. Invariata la Roche. Tutti positivi i bancari: UBS avanza dello 0,42%, Credit Suisse dell'1,78% e Julius Bär del 2,32%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS