Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera sta ampliando i guadagni con il passare delle ore: alle 11.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 9416,23 punti, in progressione dell'1,04% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI saliva dell'1,05% a 9528,31 punti.

Dopo il sì del parlamento greco alle misure chieste dai creditori tutti i mercati europei appaiono fiduciosi sul processo in corso per risolvere la crisi di Atene. Oggi è in programma anche la riunione della Banca centrale europea: come sempre verranno attentamente ascoltate le parole del presidente Mario Draghi.

Sul fronte interno l'attenzione è concentrata su Swatch (+5,02%), che ha oggi presentato risultati semestrali in calo ma meno di quanto si potesse temere. Il buon andamento del titolo ha un effetto di traino anche su Richemont (+2,05%).

Tonici appaiono pure LafargeHolcim (+2,00%) e altri titoli particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (+1,53%), Adecco (+1,12%) e Geberit (+1,10%). In controtendenza è Transocean (-1,13%)

Bene orientati sono i bancari UBS (+1,17%) e Credit Suisse (+0,64%), che potrebbero reagire nel pomeriggio alla pubblicazione dei dati dei concorrenti americani Goldman Sachs e Citigroup. Contribuiscono al buon andamento del listino i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,91%), Novartis (+1,10%) e Roche (+1,08%).

Nel mercato allargato balzo di Partners Group (+4,24%), che ha presentato afflussi di denaro nel primo semestre superiori alle previsioni. Dopo un avvio difficile si è ripresa Bellevue Group (+0,34%), in rosso nei primi sei mesi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS